Domani inaugurazione dell’ostello della carità in via Salvatore Raffaele

26 giugno, 2017

Post By : Ciccio M.

La Caritas Diocesana e l’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme inaugurano l’Ostello della Carità domani alle 12 nei locali confiscati alla mafia di via Salvatore Raffaele.
Interverranno alla cerimonia Luigi Cantafora – vescovo di Lamezia Terme, Luisa Latella – Prefetto di Catanzaro, Oliverio Forti – responsabile Area Immigrazione Caritas, Paolo Mascaro – Sindaco di Lamezia Terme , Padre Valerio Di Trapani – direttore Caritas Diocesana di Lamezia Terme.
«La nascita dell’Ostello della carità è un passo importante per favorire il coinvolgimento dei giovani da tante parti del mondo a condividere esperienze di servizio nei centri di solidarietà e carità promossi dalle Caritas in Calabria», sostiene Padre Valerio Di Trapani, che ha fortemente voluto questo progetto e l’apertura di questo luogo simbolo di rinascita: « Sorge in un immobile confiscato alla criminalità e questo indica la scelta decisa di costruire speranza a partire da contesti in cui si costruiva terrore e morte».
Solo la Caritas ha infatti presentato domanda all’avviso pubblico scaduto il 28 febbraio, ottenendo così l’immobile in concessione per 30 anni, durata rinnovabile su richiesta del concessionario, «con la precisa condizione che ogni intervento di manutenzione ordinaria e straordinaria sull’immobile affidato sarà a carico del concessionario stesso, previa acquisizione delle necessarie autorizzazioni» viene specificato nella determina di affidamento.
L’immobile in zona “E1” – Agricola ordinaria consiste in una costruzione a 2 piani fuori terra in corso di costruzione, con il piano primo composto da 7 vani, per una superficie di 167 mq, con terreno di pertinenza della superficie complessiva di 3.889 mq.

Leave Comments

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.